Una racchetta da sci al posto del bastone per ciechi

 

Un nebbioso venerdì sera di dicembre il mio bastone bianco è misteriosamente sparito nel nulla; il lunedì successivo mi sono dovuto recare fino a Novara, visto che il giorno seguente avrei preso un volo per Madrid e mancava il tempo per farmene consegnare uno per posta.
Come suo sostituto per la trasferta ho scelto una racchetta da sci… non vi dico i commenti delle persone incontrate lungo il cammino… in particolare un tassista di Novara mi ha prestato servizio a metà prezzo, devo aver suscitato in lui un sentimento di pietà.

Terminati gli acquisti e tornato in stazione, ho incontrato una giovane ragazza marocchina che, vedendomi procedere con qualche difficoltà ( mi stavo portando appresso due bastoni nuovi, oltre che alla racchetta da sci ) mi ha proposto il suo aiuto con candore e semplicità.
Ho voluto registrare la bella voce di Anane.
Sono rientrato a casa con una scorta di bastoni, con una positiva testimonianza di semplice solidarietà in più e con ancora maggior convinzione di portare avanti il mio progetto
Anane

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.