Non sono uno straniero

” Non sono uno straniero, perché non mi sono mai fermato a pregare per tornare indietro sano e salvo, perché non ho sprecato il mio tempo immaginando come sarebbero stati la mia casa, il mio tavolo, la mia parte del letto. Non sono uno straniero perché tutti siamo sempre in viaggio, perché ci poniamo le stesse domande e viviamo la stessa stanchezza, le stesse paure, lo stesso egoismo e la stessa generosità. Non sono uno straniero perché, quando ho avuto bisogno, sono stato soccorso.

Quando ho bussato, la porta si é aperta.

Quando ho cercato ho trovato ciò che volevo ”

P. Coelho

Comments

  1. su quello che hai scritto mi ci ritrovo molto anch’io, nel 1990 ho fatto il giro del mondo e ho bussato tante porte e tutti mi hanno aiutato. Seguiro questa tua fantastica esperienza di vita sperando sempre di migliorare. Un abbraccio forte da Spalla

  2. francesco

    Caro Alessandro, ho letto la tua storia. Grandissimo!!! In bocca al lupo per il proseguio del tuo viaggio e grazie per dare luce a questo pianeta.

  3. Ciao Alessandro ho letto la tua storia tramite viaggiatorisidiventa, sono rimasto sbalordito. Non solo hai fatto l’europa ma anche quasi tutta l’Africa dove ci sarebbero state molte più difficoltà! Ma questo era il punto dimostrare a tutti che anche un paese del terzo mondo può dare molto di più di tutti gli altri paesi. Bravo! E sopratutto e giusto quello che dici, quando nella vita si da amore si riceve altrettanto come tutto il resto. Buona fortuna è buon viaggio e come si dice a Trieste mai mollar!! By Manuel

    1. Ale

      Ciao Manuel, scusa innanzitutto il ritardo con cui rispondo.
      Per quanto concerne le tue osservazioni, mi ha fatto sorridere quando hai parlato di paesi del terzo mondo, perché paradossalmente ho incontrato maggiori difficoltà in alcuni tra i paesi più evoluti.
      Ho sperimentato sulla mia pelle che, purtroppo, il viaggio nel vero senso della parola non è contemplato dalle leggi di immigrazione internazionali, che tutelano vacanze canonizzate ed ostacolano pesantemente il viaggiare a schema libero; sono spesso i paesi più evoluti ad applicare rigidamente regole assurde, creando quindi seri problemi a chi si sta semplicemente spostando da un posto all’altro.

  4. Zoran

    One of the most amazing people I met and heard of. I can think of myself as happy person because I had a chance to met Alessandro in Belgrade. Hope that we will see you soon! Jelena & Zoran 🙂

    1. Ale

      And we finally met again guys, it was so nice to have you in my city! See you soon 😉

Rispondi